Strues

Alraune feat. Anna Fusek

“Ascolta, guarda, perditi!”

Dall’incontro di Alraune e Anna Fusek è nato il concerto-installazione STRUES, dal carattere estremamente informale e sperimentale.
STRUES era il termine latino che definiva un accumulo, una stratificazione, una sovrapposizione, era il nome di una focaccia sacrificale ma anche il futuro del verbo costruire. Questa parola è l’immagine che ha ispirato le riprese realizzate da Alraune per questo concerto|installazione, è adattabile a qualsiasi contesto, dalla sala da concerto allo spazio più informale. Sulle pareti, sul soffitto, sul pavimento e ovunque si possa, vengono proiettati i filmati originali realizzati appositamente mentre, senza soluzione di continuità, il programma musicale affronta brani provenienti da quattro secoli diversi la cui nota comune è appunto la sovrapposizione polifonica e strutturale e la sacralità del rito della ripetizione e della combinazione: dalle forme polifoniche più complesse agli ostinati.

Le proiezioni fungono da unica illuminazione dell’ambiente del concerto che diviene un’esperienza “immersiva” in cui i diversi elementi simbolici e onirici del video si sovrappongono e collegano alle strutture musicali presenti nelle composizioni eseguite, creando una realtà in cui il pubblico e i musicisti vengono parimenti immersi.
Musiche di: Carlo Gesualdo, Marin Marais, Tarquinio Merula, Johann Sebastian Bach, Christopher Tye, Philip Glass, Georg Ivanovich Gurdjeff, Henry Purcell.

STRUES è pubblicato in vinile e in digitale da NovAntiqua Records ed ha visto la sua prima dal vivo nella Stagione 2020/21 degli Amici della Musica di Modena.

Anna Fusek | Flauto dolce, Violino, Campane Gotiche
Franziska Schötensack | Violino
Stefano Zanobini | Violino e Viola
Hildegard Kuen | Viola
Augusto Gasbarri | Violoncello
Mario Sollazzo | Clavicembalo
Fabiano Merlante | Tiorba, Arciliuto e Chitarra barocca
Rosita Ippolito | Violone e Viola da gamba